A che età dovresti iniziare a parlare con figli di denaro?

molti anni fa, molti genitori hanno parlato dai loro figli di questioni economiche. L’idea era doppia, da un lato, proteggerli dalle preoccupazioni che potrebbero essere derivate e dall’altra, al momento era “non marcata” parlando di soldi, recentemente, sappiamo che la Spagna fallisce nella relazione Pisa in termini di Educazione finanziaria, il CNMV non molto tempo fa ha proposto di migliorare in questo settore attraverso un programma di istruzione finanziaria. Oggi vedremo alcune idee per i nostri figli ad avere una migliore conoscenza in questa materia.

Recentemente è stato ha scoperto che ogni e più genitori danno soldi ai loro figli su richiesta di quest’ultimo, con cui i bambini perdono la prospettiva di quali soldi suppone e possono venire a credere che questo non ha limiti e che possono chiedere denaro senza controllo, e con ciò comprare qualsiasi capriccio per venire da loro.

A che età dovremmo trattare i problemi di denaro con i bambini

il bordo è molto diffuso, ma quando i bambini sono piccoli, ad esempio sotto i 5 anni anni, forse non essere chiari su come fu Nindione alcuni concetti finanziari, ma possono capire che se vogliono un giocattolo, è necessario uno sforzo, o che non possono avere tutto ogni volta che vogliono.

Successivamente, da 6 a 9 anni, è utile Incoraggiare una cultura dei risparmi, attraverso un salvadanaio e pagare, per esempio. Con entrambi i concetti possiamo farli visualizzare che il denaro non si innamorava da nessuna parte e che l’adempimento dei compiti affidati a ottenere la paga prende una ricompensa che consentirà loro di acquistare ciò che vogliono.

Come Possiamo parlare con i figli di denaro

Ci sono molti modi per farlo. È importante non drammatizzare, ai bambini di fine imparare dall’imitazione. Una buona idea è che ci accompagnano per comprare il cibo, pulire gli oggetti e i loro vestiti. A poco a poco, internalizzandolo.

Una seconda area è la parte giocosa. Ci sono molti giochi che vanno dalla gestione delle risorse e che alla fine funzionano in modo simile a un budget familiare. Giochi molto alla moda come la fattoria o i puffi apparentemente sicuri, possono creare una certa cultura di risparmio e visione a lungo termine.

A che età Si consiglia di dare il pagamento

Normalmente, l’età raccomandata di avviare l’educazione dei bambini attraverso il pagamento mensile di una retribuzione in modo che possano gestire il proprio budget è di circa 6 anni. Il motivo è che a quell’età è quando i bambini imparano ad aggiungere ed è più facile di allora può capire meglio cosa suppone.

In una prima fase fino a 10 anni, si raccomanda che la paga sia Più bene simbolico, fino a meno di 10 anni, comprendono pienamente ciò che il concetto di risparmio suppone.

A che età puoi conoscere i crediti, i mutui e i debiti che la famiglia ha

Se normalmente parlano di denaro, può essere un argomento scomodo per molti genitori, parlare di debito e possibili problemi familiari derivati da molto di più. Con la crisi abbiamo visto che molte famiglie hanno dovuto lasciare le loro case perché non possono frequentare i loro mutui, e molti bambini sono stati coinvolti in una situazione traumatica di quanto non potessero avere alcuna conoscenza precedente. Che la sovrapprotezione per affrontare la realtà potrebbe non essere buona.

Non c’è età definita per questo, ma è ovvio che non è lo stesso ragazzo di 7 anni che un bambino di 13 anni. I problemi devono essere affrontati con tatto, ma non nasconderli, i debiti familiari ne sono altro. È importante non nasconderlo, poiché anche se non ci crediamo, i bambini percepiamo che qualcosa non è sbagliato, e può persino essere allarmato e credere che sia qualcosa ancora più serio.

Prodotti finanziari

Oltre al denaro stesso, è importante che stiamo promuovendo l’educazione finanziaria per quanto riguarda il mondo degli investimenti, poiché i nostri figli non avranno un salvadanaio della vita.

È normale per molte famiglie Per aprire un conto di risparmio per i tuoi figli, ma devi essere consapevole del fatto che attualmente, a lungo termine, con tassi di interesse allo 0%, è certo che a causa dell’effetto dell’inflazione perderà denaro. Un buon modo per insegnare a investire bambini è creare un mini portfolio, possiamo farlo con fondi di investimento, poiché in molti casi non ci sono commissioni minime o costose, e possono anche divertirsi a vedere come i nostri piccoli investitori lo spiegano. Lingua .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *