Blog di montagna

Gli americani Dempster e Kennedy hanno fatto quest’estate, per una nuova rotta in Giro, La terza ascensione assoluta per l’Ogre (Bainha Brakk), 7.285, situata nel cuore del Karakorum Pakistano. ; Il 1 ° è il famoso Doug Scott e Chris Bonington nel 1977, con la sua epica discesa. Kyle Dempster riporta su di lei
da 35 anni fa Doug Scott e Chris Bonington tensero la sua famosa escalation a Bainha Brakk, aveva cercato di raggiungere la cima in diverse occasioni, da parte degli scalatori come Rolando Garibotti, o Iñurrateategi, Tamayo e Beloki, ma gli unici che erano riusciti a ripetere erano Thomas Huber, Iwan Wolf e Urs Stöcker, nel 2001. Fino a questa estate gli americani Kyle Dempster e Hayden Kennedy hanno raggiunto di nuovo il vertice, in una vantaggiosa spedizione: al Inizio di agosto avevano raggiunto la prima salita ad est del K7 con Urban Novak. Dopo alcuni giorni di trekking e altri riposati, la seconda parte della sua avventura pakistana iniziò nell’eccensione e conquistando la sua cima.
Il 18 agosto entrambi stavano andando, accanto a Josh Wharton verso Bainha Brakk, salendo la cascata del ghiaccio che dà il bacino tra OGRO I e II. E lì iniziò l’azione:
“Il 19 agosto, poco dopo la mezzanotte, abbiamo iniziato con il processo metodico di scalare a poche centinaia di metri in neve e ghiaccio 60º. Calcia, respirando, soffia, respirando perché qualcosa così semplice può a volte essere così doloroso?
Continuiamo l’assemblea per diverse ore sotto la luce del davanti e sentire come il vuoto cresciuto sotto i nostri piedi …. al mattino le condizioni erano perfette. “, Dice Kyle. era salito fino a un punto lontano dai grandi serafi e dal pericolo che supposero, e hanno iniziato un viaggio che hanno votato come il peggior tempo della loro vita, in Shabby Rock: “Il largo ha fatto il peggior rock dei rocciosi sembrava un sogno. ” Da lì, raggiunsero il posto del loro primo Vivac, sotto un muro estraplountato di granito.
L’arrampicata del giorno successivo è iniziata da 60 ° Ghiaccio e campi di neve, fino a 6500m sono stati trovati con molto duraturo. “La roccia era significativamente migliore del giorno precedente, ma poche assicurazioni potrebbero essere messe, erano sezioni molto verticali, e la neve e il ghiaccio che collegavano le sezioni rocciose sempre più e meno consolidate mentre siamo rimasti.”. 6.800m, dopo un più breve Giorno di arrampicata rispetto a quello precedente, hanno montato il loro 2 ° Vivac. Josh era sbagliato (mancava l’acclimatazione che i suoi due colleghi hanno portato K7): “Abbiamo dovuto controllare le condizioni di Josh, che si erano peggiorate. Vedendolo arrampicarsi si era sentito a disagio, e ora essendo sdraiato nella tenda la sua faccia gonfiata mentre cercava di respirare. Di notte, sputa persino una neve, ma d’altra parte sembrava essere stabile. Era ovvio che aveva un certo grado di edema cerebrale, e mentre Hayden ha dormito e ci ho guardato con preoccupazione per la sua situazione. “Dice Dempster.
Ma al mattino Josh era migliore, e disse loro che potevo aspettare loro nel negozio mentre scalano i 350m che rimasero fino in cima. “È stata una decisione difficile. A 7000 m l’esistenza fragile può rapidamente estinguere, potrebbe essere quella Hayden e non ritornero dal nostro tentativo di Picco, lasciandolo senza stringhe con cui scendere. Può sembrare giustificazione, ma quella mattina, ma Mentre eravamo 3 seduti nel negozio, non c’era una discussione sulle devastanti possibilità: Josh rimarrebbe nel negozio con cibo e stufa, e un sacco a pelo in più, e non sarei sempre più alto, Hayden e vorrei affrontare gli ultimi 350 m Alla cima dell’ogre, a 7285m, e torneremmo con Josh il più velocemente possibile. Hayden e io possa essere accecato dall’alto, potrebbe essere una decisione stupida da parte di Josh dire: “Segui”. Il 3 messe da parte il mantra di “rimasto insieme nelle montagne”, e sicuramente la nostra decisione merita una specie di scrutinio … Se Josh aveva detto che aveva bisogno di scendere, o Hayden e avrei sentito una forte convinzione che per partire Josh non era una buona idea, o che ciò che era finita era abbastanza pericoloso, allora saremmo scesi, se qualcuno dei 3 aveva altre circostanze, non avremmo preso la decisione che abbiamo. Ogni momento in montagna è diverso, ogni decisione unica, e questo che abbiamo preso i 3 sembrava collettivamente appropriato in quel momento. “
Quindi il 21 agosto all’alba, i due hanno iniziato gli ultimi 350m, che Kyle descrive come” quelli che ci piacciano più l’intero percorso.”Scalare un granito rosso Diedro, alternando sia a lungo di mescolato, è arrivato al campo di neve finale, molto verticale, con la neve in vita.”
e ricordando le parole che urbano pronunciate vicino alla cima del K7 “per questo noi Vieni, per questo lo facciamo, “vennero in cima, sciogliendo in un grande abbraccio sotto un sole caldo. “Dietro dove eravamo, nel 1977 Doug Scott e Chris Bonnington iniziò cosa per loro sarebbe stata la più grande esperienza della loro vita. Un anno dopo, nel 1978, il padre di Hayden viveva la sua esperienza epica e famosa nella vicina Latok I, e il suo percorso era perfettamente visto da dove eravamo. Da quello stesso piccolo e allo stesso tempo immenso punto sul pianeta, Hayden e io sorrisi, abbracciati, ridevamo, e abbiamo guardato verso i lontani ghiacciai e montagne del Pakistan e della Cina. Avevamo condiviso tutto in questo Estate con due 7000s in Pakistan: scambiamo malattie, dolore, cibo, valore, paura, un sacco a pelo, stanchezza, risate, sorride e divertimento mentre esplorano le alte montagne e l’incredibile gente del Pakistan. “Dopo una rapida celebrazione , discese fino a quando Wharton era, e lo ha aiutato a prepararsi per la discesa. Il 3 ha iniziato a rappare e lacrima, aiutando entrambi a Wharton da vicino. Hanno trascorso la notte su una piccola piattaforma rock, ma il Vol Store o mezza notte, lasciandoli esposti. La mattina successiva Rableand continuò, e di notte raggiunsero il ghiacciaio.
Giorno 23 Raggiunsero il campo base, 6 giorni dopo averlo lasciato.
Black Diamond Courtesy, www.blackdiamondequipment.com

DEMPSTORE Fotografia dall’alto a Kennedy, terminando l’ultimo lungo


AL TOP

Un perfetto granito rosso di Diedro, che li ha portati al top

Il percorso in Mountain

A Long Rock Long che ha reso il peggiore del look roccioso come un sogno

zone stradali miscelate al 2 ° Vivac

K2 e altri Giants Karakorum, con il ghiacciaio del choktoi ai tuoi piedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *