Blog | Prenditi cura del tuo sorriso

Che poco non ha mai assaggiato la sabbia sulla spiaggia? Quale figlio non ha provato l’erba, la Terra … ha dato un drink all’acqua del mare? Chi non ha catturato la sua piccola persona che succhiava mai le pietre del parco? Tranne eccezioni strane, siamo tutti sentiti che devono scoprire il gusto, la trama del romanzo; E che ora come adulti sembrano disgustosi, nell’infanzia era una deliziosa delicatezza.

Beh, nulla accade dando uno spuntino alla sabbia. Già tutto normale, se quell’istinto del ricercatore si verifica prima dei 18-24 mesi, la fase in cui ogni bambino ha bisogno di provare tutto sconosciuto. Tuttavia, qualcosa che viene dato nella nostra natura inizia ad essere preoccupante se è una costante nelle routine del bambino e ha una continuità oltre due anni. Perché?

Lo sapevi che mangiava sabbia, leccare le pareti, succhiare le pietre, può essere un sintomo di mancanza di ferro, calcio e persino malnutrizione del bambino? Sapevi che potrebbe essere una malattia riconosciuta sotto il nome di “Pica”?

Cos’è prudere? Questa malattia sconosciuta, (devo riconoscere che non conoscevo il suo nome), non è né più né meno di un disturbo alimentare; La necessità di mangiare ciò che a priori non è materiali non commestibili: fango, terra, carta, calce di pareti, sgabelli animali … a proposito, il Pica non è esclusivo per la razza umana, ad esempio, i cani potrebbero soffrirsi, Lo stesso tuo amico fedele ti ha forato i muri e non è stato un malizia ma la mancanza di calcio.

occhio, se domani prendi tuo figlio mangiare sabbia sulla spiaggia o leccare le pietre non significa che sia Sofferta, da sola devi avvisarti se per un lungo periodo di tempo (circa un mese) osservi che ritieni che sia necessario consumare intenzionalmente materiali non commestibili.

Se nella vita del tuo piccolo, Di solito si verifica tra 1 e 6 anni, questo disturbo alimentare è una costante, è importante consultarlo con il medico e, quindi controllare se ha la mancanza di ferro o calcio, tra le altre opzioni. Inoltre, il medico non solo dovrà scoprire perché quel disturbo alimentare ma deve eseguire test per possibili infezioni.

A proposito, sembra che le donne incinte possano sentire le voglie come strane come mangiare legno, gesso , Gesso, carta … queste più che curiose voglie di solito appaiono nel primo e nel secondo trimestre che rivelano la mancanza di calcio, anemia fraofenica o bassi valori di zinco. Questo può diventare pericoloso, in quanto può impedire l’assorbimento necessario dei minerali e dei nutrienti per lo sviluppo corretto del bambino. Quindi sai se sei incinta: attacca il cioccolato, non sulle pareti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *