cochrane (Italiano)

Qual è il problema?

Le donne di solito partoriscono in posizioni verticali come inginocchiato, in piedi o squat. Alcune donne danno alla luce sulla schiena sulla schiena in quanto sono conosciute come posizioni “impanate”, che includono la dorsale (la donna sdraiata sulla schiena), laterale (la donna sdraiata sul lato), un semi-congelato (dove la donna è angolato e parzialmente verticale) o litotomia (dove le gambe della donna tengono le staffe). La posizione durante il parto può essere influenzata da molti fattori diversi, incluso l’ambiente, la scelta della madre, la preferenza del caregiver o l’intervento medico. Questa revisione di Cochrane ha valutato i possibili effetti benefici e rischi per la madre e il neonato, dando alla luce le posizioni verticali rispetto alle posizioni supine, e anche considerate gli effetti benefici e dannosi di alcune singole posizioni verticali.

Perché È questo importante?

È possibile che la consegna nella posizione supina sia stata adottata in modo che sia più conveniente per i midfiti e gli ostetrici aiutano nel lavoro di lavoro e del parto. Tuttavia, molte donne riportano che il ritorno alla parte posteriore è doloroso, scomodo e difficile. È stato indicato che le donne in posizione verticale partono più facilmente perché il bacino è in grado di dilatare mentre il feto si sposta; La gravità può anche essere utile e il feto può beneficiare perché il peso dell’utero non si prenderà la pressione dei principali vasi sanguigni della madre che fornisce ossigeno e nutrizione al feto.

Le posizioni verticali sono state esaminate come: seduta (in una sedia o una panca ostetrica); Inginocchiarsi (su quattro gambe o ginocchia) e lo squat (senza aiuto o con un cuscino di parto o un bar lo squat). Sono stati confrontati con le posizioni supine come: dorsale, laterale, semidrostato e litotomia. L’obiettivo era valutare l’efficacia, gli effetti benefici e i possibili svantaggi delle diverse posizioni per le donne senza epidurale, durante il periodo espulsivo del lavoro.

Quali prove sono state trovate?

Le ricerche di evidenza sono state tenute fino al 30 novembre 2016. Questa recensione ora include dati su 30 studi randomizzati controllati con 9015 donne incinte che hanno dato alla luce senza anestesia epidurale.

In generale, le prove non avevano di buona qualità . Quando le donne hanno dato alla luce i rettifichere, rispetto alla posizione che si trovano sulla schiena, il tempo che stavano facendo offerte (periodo espulsivo del lavoro) è stato ridotto di circa sei minuti (19 prove, 5811 donne; molto prove di qualità scendono). Meno donne hanno avuto una consegna assistita, ad esempio con pinze (21 prove, 6481 donne, prove moderate di qualità). Il numero di donne frequentate da una sezione cesarea non si differenziare (16 prove, 5439 donne, evidenza di bassa qualità). Meno donne hanno praticato un’episiotomia (un’incisione chirurgica nel perineo per ampliare l’apertura per il passaggio del feto), anche se c’era una tendenza per più donne ad avere lacrime perinee (evidenza di bassa qualità). Non ci sono state differenze nel numero di donne con gravi lacrime perineali (sei prove, 1840 donne, prove molto basse) tra quelle che hanno dato alla luce una posizione verticale o supina. Le donne avevano più probabilità di avere una perdita di sangue di 500 ml o più (15 prove, 5615 donne, prove moderate di qualità) in posizione verticale, ma questo fatto può essere associato a modi più precisi per misurare la perdita di sangue. Meno feto ha avuto problemi con battiti cardiaci rapidi o irregolari che indicano la sofferenza fetale (due prove, 617 donne) quando le donne hanno dato nati in posizione verticale, sebbene il numero di reddito nell’unità neonatale non fosse diversa (quattro prove, 2565 neonati, evidenza di bassa qualità ).

Cosa significa?

Questa recensione ha rilevato che potrebbero esserci effetti benefici per le donne che decidono di dare alla luce montante. Il momento in cui dovevano fare un’offerta possono essere ridotti, ma l’effetto era molto piccolo e queste donne potrebbero perdere più sangue. I risultati devono essere interpretati con cautela a causa delle scarse prestazioni degli studi, delle variazioni tra i test e il modo in cui i risultati sono stati analizzati.

Più studi di ricerca sugli effetti benefici e i rischi diversi Le posizioni per la consegna contribuiscono a determinare con maggiore certezza che è la migliore posizione di nascita per la maggior parte delle donne e dei loro feti. In generale, le donne dovrebbero essere incoraggiate a partorire in qualsiasi posizione confortevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *