Con questi suggerimenti smetterai di ferire i muscoli dopo l’esercizio

07-07-2016_18-12-191-032

Quando ero al college mi sono iscritto nel condizionamento fisico elettivo. La classe è stata eseguita in un breve periodo di tempo, dove l’insegnante ci ha letteralmente tirato noi “trot”, poiché oltre a correre, abbiamo eseguito vari test fisici, alcuni molto esigenti e temporizzati. Tutto è per il pensiero “Essere in forma”.

Ma il giorno dopo ero “terreno” e difficilmente puniva le scale dell’università. A poco a poco stavo imparando a recuperarmi più velocemente dal dolore muscolare.

normalmente quando eseguiamo basse attività fisiche e intensità media, i nostri muscoli sono attivati utilizzando varie fonti di energia e ossigenata, questo è noto come esercizio aerobico. Tuttavia, quando eseguiamo un’intensa attività fisica e molto sforzo, il dolore muscolare dovuto alla formazione eccessiva viene successivamente prodotto. di acido lattico . Questa sostanza si verifica nelle nostre cellule, principalmente nel muscolo, contro una forte domanda di energia generata in modo rapido ed efficiente per eseguire e mantenere un esercizio Intesio fisico intenso di breve durata. Questa energia è ottenuta dal glucosio e il muscolo non richiede ossigeno (O2), che è noto come esercizio di anaerobico.

L’alta formazione di acido lattico si accumula nei nostri muscoli e sangue, causando dolore, affaticamento muscolare e crampi spiacevoli.

e per evitare il dolore?

Per evitare il dolore dopo un allenamento intenso o eseguire una maratona, raccomando questi semplici consigli:

Non fermare subito: quando arrivi al tuo obiettivo, non ti fermi mai immediatamente, continua a camminare, circa 10-15 minuti, quindi permetterà il nostro cuore di calmarsi, regolare i tuoi ritmi, tu ossigeno, evitando di sbiadire.

Elonga: allunga bene i muscoli e i tendini, dedica almeno 30 secondi per ogni allungamento. Inspira e scadisci aria, questo sarà di grande aiuto.

Attività di luce: e la cosa più importante per il tuo recupero è il giorno dopo l’esecuzione intensamente, devi fare un’attività fisica molto leggera, esercizi aerobici, che Ti permettono di eliminare l’accumulo di acido lattico dai muscoli e l’ossigenati. Ad esempio, qualcosa di molto semplice è quello di andare a fare una passeggiata, ballare, fare delicatamente la bicicletta ellittica o statica o un trotto molto morbido per non più di 30 minuti.

Puoi applicare sulle gambe antinfiammatorie creme, o bagni con acqua fredda che servono ad alleviare il gonfiore.

Prendersi cura della dieta: Non dimenticarlo insieme a esso devi idrato bene, mangiare cibi sani, frutta, cereali e carboidrati.

Come ridurre l’accumulo di acido lattico nei muscoli

L’acido lattico viene rilasciato nei muscoli quando, nonostante abbia esaurito le sue normali riserve energetiche, ne hanno ancora bisogno di molto. Le piccole quantità di acido lattico funzionano come una fonte temporanea di energia, aiutando a evitare la fatica durante l’esercizio. Tuttavia, un accumulo di questo acido durante un periodo di esercizio può causare bruciare sensazioni nei muscoli al punto in grado di diminuire o interrompere l’attività atletica. Per questo motivo, sarebbe conveniente ridurre questo accumulo nei muscoli. Questo articolo ti mostrerà come farlo.

Comprendere che l’acido lattico non produce dolore muscolare dopo l’esercizio. Di solito, è erroneamente accusato di causare dolori muscolari esperti da 1 a 3 giorni dopo un’intensa sessione di allenamento. Tuttavia, nuovi studi dimostrano che l’acido lattico (che funziona come fonte di energia temporanea durante un’intensa attività fisica) viene eliminato dal sistema un’ora dopo la fine dell’attività fisica, quindi non può essere responsabile per il dolore muscolare sofferto nel successivo Giorni.

La teoria più recente suggerisce che questo dolore muscolare (noto anche come dolore muscolare atriale o dmat tardo) è il risultato di danni nelle cellule muscolari durante un intenso esercizio fisico. Questo produce infiammazione, gonfiore e dolore mentre i muscoli vengono riparati da soli.

Per ridurre il dolore muscolare dopo una sessione di allenamento, è necessario eseguire il riscaldamento appropriato prima di iniziare. Questo risveglia i muscoli e li prepara per l’attività fisica. È anche importante evitare di impegnarsi oltre i tuoi limiti fisici e invece, aumenta gradualmente l’intensità del tuo allenamento.

L’acido lattico provoca la sensazione di bruciore durante l’esercizio. D’altra parte, l’acido lattico accumulato è responsabile della sensazione di bruciore che si verifica quando si prova troppo durante una sessione di esercizi.

Generalmente, il corpo utilizza ossigeno per produrre energia.Tuttavia, quando provi molto durante l’esercizio, il tuo corpo ha bisogno dell’energia per raggiungere più velocemente di quanto possa produrre attraverso metodi aerobici.

Quando ciò accade, il tuo corpo impiega metodi anaerobici per produrre energia, poiché è più veloce che con aerobica. L’acido lattico (o il lattato) è un derivato di questi metodi di produzione di energia anaerobica.

Il tuo corpo può continuare a produrre energia anaerobicamente per un massimo di tre minuti. Durante questo periodo, i livelli di acido lattico nei tuoi muscoli iniziano ad aumentare rapidamente, il che produce la sensazione di bruciore che si associa a un’intensa attività fisica.

Dopo 3 minuti, l’acido lattico inizia a diminuire il movimento di I muscoli, avvertendo il tuo corpo che sta per raggiungere il tuo limite fisico. In questo modo funziona come un meccanismo di difesa che ti protegge da lesioni e affaticamento.

Mentre sono necessarie piccole quantità di acido lattico e anche bene per il tuo corpo in determinate circostanze, è ancora importante evitarlo I tuoi livelli aumentano troppo velocemente. Se non lo fai, sarà più difficile da esercitare comodamente o la tua capacità massima.

Mentre non eviterà il DMAT, riducendo l’accumulo di acido lattico ti aiuterà a esercitarti più intensamente e più a lungo, Ciò che è importante per tutto il buon atleta.

Resta idratato. L’acido lattico è solubile in acqua, in modo che il più idratato tu sia, meno probabile che dovrai sentire bruciare mentre si esercita e accumula questo acido.

Bere molti fluidi mentre ti alleni. Quando ti rendi conto che sei assetato durante l’attività fisica, potresti già essere disidratato.

Bambino di 236,6 ml a 473 ml (da 8 a 16 oncia) d’acqua prima di esercitare e poi 236,6 ml (8 once ) Per ogni 20 minuti di esercizio.

respira profondo. La causa della sensazione di bruciore che hai nei muscoli mentre l’esercizio fisico è dovuto a due fattori: in parte all’accumulo di acido lattico, ma anche alla mancanza di ossigeno.

Puoi migliorare questo prestito Attenzione particolare al tuo respiro mentre ti alleni. Assicurati di inalare ed espirare profondamente in un ritmo regolare. Prova a respirare attraverso il naso ed espirare attraverso la bocca.

Ti aiuterà a inviare ossigeno ai muscoli e interrompere la produzione di acido lattico.

esercizio frequentemente. Mentre in un modo migliore ti trovi, la minima quantità di glucosio dovrai bruciare e ci sarà meno accumulazione di acido lattico.

Devi cercare di esercitarti più volte a settimana, ma assicurati Riposati almeno uno o due giorni per lasciare che i tuoi muscoli si riprendano.

Aumenta l’intensità del tuo allenamento gradualmente. Sviluppa un piano di esercizio per aggiungere gradualmente minuti o ripetizioni alla tua routine. Ciò aumenterà il livello in cui il tuo corpo inizia a produrre acido lattico.

CORONAVIRUS SPECIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *