Frasi Juliana da Norwich

Juliana Norwich

juliana de norwich era una suora benedettina ed eccezionale scrittore inglese venerato dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa dell’Inghilterra e dal Lutheran inglese.

è riconosciuto come la prima donna per iscritto direttamente nella lingua inglese.

Sfortunatamente, molto poco del suo lavoro è noto. È una piccola conoscenza di Juliana, che anche il suo nome è incerto.

Il nome che conosciamo proviene dalla chiesa “San Julián”, a Norwich, in cui occupò una cella anacorette.

visse durante il tempo delle crociate, il tempo in cui molti uomini erano monaci, chierici o partecipati da guerre e gestas militari.

Ciò ha causato un notevole aumento della popolazione femminile che ha optato per religioso , monastici e anche molti dei quali detenuti con la propria decisione. Juliana de Norwich era uno di loro.

Nonostante il tempo complicato quando visse, la sua teologia si è sempre mostrata ottimista, parlando di amore a Dio, da gioia e compassione contro la legge e il dovere.

La tua teologia era unica in tre aspetti: vista del peccato, la sua convinzione che Dio è tutto amore e non, rabbia e la sua visione di Cristo come madre. Secondo Juliana, Dio è nostra madre e nostro Padre.

Questa idea è stata sviluppata anche da Francisco de Asís nel tredicesimo secolo. La teologia femminista nel XX secolo e XXI si è sviluppata in modo simile.

Una delle sue grandi opere è intitolata “Sedici rivelazioni dell’amore divino”, un libro in cui una serie di visioni e rivelazioni che ha sofferto durante Il corso di una malattia complicata che ha sofferto a 30 anni, essendo sull’orlo della morte.

parti per te, questa compilazione di frasi Juliana da Norwich:

perché non ho visto rabbia, tranne che nella parte dell’uomo e perdona in noi, perché la rabbia non è altro che perversità e un’opposizione alla pace e all’amore.

Tutto andrà bene, e tutto andrà bene, e tutti i tipi di cose andranno bene.

dovrei credere, per essere una donna, che non avrebbe dovuto parlarvi della gentilezza di Dio, avendo stato rivelato allo stesso tempo che era la sua disponibilità ad essere conosciuta?

la prima memoria della passione. La seconda malattia del corpo. La terza ricezione da Dio Tre ferite (…) La ferita della vera Contrizione, la ferita della compassione dell’amore, e la ferita del desiderio per la volontà di Dio.

il peccato è necessario, ma tutto finirà bene, e tutto finirà bene, e qualsiasi cosa, qualunque cosa finirà bene.

Dio non perdona, amore.

Quindi Gesù Cristo, che stabilisce il bene contro il cattivo, è la nostra vera madre. Dobbiamo il nostro essere – e questa è l’essenza della maternità! – E tutta la deliziosa e la protezione amorevole che lo segue sempre. Dio è davvero sia la nostra madre che il nostro padre.

Quindi Gesù è la nostra vera madre per natura nel nostro Prima creazione, ed è la nostra vera madre per grazia assumendo la nostra natura creata.

una madre può Dai al tuo figlio latte a succhiare, ma la nostra amata madre Gesù può darci con se stesso, e lo rende cortesemente e teneramente con il Santo Sacramento, che è il prezioso cibo della vita stesso … la madre può tenere il bambino teneramente contro il suo Petto, ma la nostra tenera madre di Gesù può familiarriamente portarci nel suo seno benedetto attraverso il suo dolce lato aperto …

Chi ha fatto tutte le cose per amore, per lo stesso amore li tiene e li manterrà alla fine.

non temere la solitudine. Può anche essere fruttuoso, fraterno e missionario.

Non dimenticare mai che nulla o nessuno è troppo insignificante Dio.

Lascia che Dio sia Dio e tutto il resto riordinerà (incluso il peccato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *