I Beatles: la canzone composta da McCartney che Lennon avrebbe preferito cantare


Foto : Michael Putland / Facebook di John Lennon

Abbay Road è forse il disco più caotico dei Beatles per quanto riguarda le relazioni interpersonali. Sia questo album e lasciarlo registrare in tempi molto vicini nel 1969 e significherebbe la fine di una delle band più importanti della storia della musica. In questo, le composizioni erano più divise che mai, così come le interpretazioni e le registrazioni che hanno mostrato il cracking di un collegamento personale e musicale molto colpito da EGO con differenze nelle concezioni della musica.

“Oh ! Darling “è una delle canzoni più emblematiche della strada dell’abbazia, composta da Paul McCartney e, quindi, cantate da lui. Mentre le canzoni dei Beatles hanno sempre combattuto con Lennon-McCartney, è noto che colui che interpretato era stato il compositore. Ma, per quanto riguarda questa canzone, John Lennon aveva la sua obiezione sul modo in cui doveva essere cantato.

“Oh! Darling” è un argomento semplice nell’aspetto, molto incinta come blues e rock e rotolano degli anni ’50 che Paolo ha scelto di ricreare dalla melodia, il ritmo, le parti e anche il modo di cantare. In questa traccia, McCartney ha adottato uno stile rude per l’interpretazione, una sfumatura che si vede in alcune delle sue canzoni con la band. La verità è che Paolo ha addestrato consapevolezza per raggiungere questa sfumatura nella sua voce, cercando l’effetto delle corde vocali stanche, come se “avrei cantato sul palcoscenico per un’intera settimana”.

Paul McCartney e John Lennon
Paul McCartney e John Lennon – Foto: Eric Koch

Questo è il motivo per cui John, che era possessore di una voce più ruvida, sentiva che avrebbe dovuto essere stato chi le canterà: “” Oh! Darling “è stata una grande canzone di Paolo che non cantava troppo bene, ho sempre pensato che avrei potuto averlo fatto meglio, era più il mio stile del suo. Ma lo ha scritto e come regola generale scrive la canzone canta, quindi non l’ho cantato, Ciò che facciamo, “disse Lennon nel 1980 a Playoy.

Infine, il contributo di John a questa canzone era la chitarra, anche se anche se faceva parte dei cori, come erano soliti fare in tutte le canzoni dei favolosi quattro. I cori che hanno scelto erano nello stile delle doo Wop Harmonies, conosciuta in spagnolo come Du Duá, che ha appena fatto riferimento agli stili musicali di 40 e 50 ed erano molto caratteristici di roccia e rotolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *