il governo riformerà il codice penale per includere agenzie come un crimine di odio

il governo approvato martedì 9 giugno, il consiglio di amministrazione dei ministri integrali organici Protezione all’infanzia e all’adolescenza contro la violenza. La regola, che aumenterà il periodo di limitazione del crimine degli abusi sessuali ai minori, ha anche un nuovo regolamento per odiare i crimini, incorporando l’età come causa di discriminazione, sia su bambini che adolescenti, sia su persone maggiori, e compresa la aborofobia -Fobia a persone povere o svantaggiate e esclusione sociale all’interno di questi tipi criminali.

Lo standard è stato battezzato in una conferenza stampa dal secondo vicepresidente del governo e del ministro dei diritti sociali e dell’ordine del giorno 2030, Pablo Iglesias , Come legge Rodi, dal pianista britannico dello stesso cognome, James Rodi, che ha subito abusi sessuali quando era un bambino e che ha combattuto per la sua approvazione per anni. Questo nuovo regolamento, che consiste in 58 articoli e che ora verranno inoltrati al Congresso in modo che inizi il suo trattamento parlamentare, includa una riforma del codice penale per stabilire un nuovo regolamento per odiare i crimini in cui è inclusa l’età, cioè , la discriminazione basata sull’età, come aggravante in questo tipo criminale.

Pablo Iglesias, María Jesús Montero e Salvador Illa
pablo Iglesias, María Jesús Montero e Salvador Illa alla conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri del presente giugno 9 giugno 9.

è modificato, quindi, articolo 22, che specifica le circostanze aggravanti al momento di stabilire frasi carcere e multe. Finora, nella stesura di tale articolo viene raccolta come aggravante: “commettere il crimine per ragioni razziste, antisemita o altro tipo di discriminazione riguardante l’ideologia, la religione o le convinzioni della vittima, l’etnia, la razza o la nazione a cui Appartiene appartenenza, suo sesso, orientamento o identità sessuale, ragioni di genere, la malattia che soffre o la sua disabilità “. L’intenzione del governo è che capita anche la discriminazione basata su età, aborofobia e esclusione sociale. Allo stesso modo, sarà anche necessario modificare, tra gli altri, l’articolo 510, che stabilisce frasi carcere.

Questo cambiamento nel codice penale, che ha costretto il ministero della giustizia, così come gli interni e l’istruzione, intervenzione anche nella stesura dei regolamenti, procede sulla linea di ciò che la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea del 12 dicembre 2007, che, di cui all’articolo 21.1, rileva che “tutta la discriminazione è vietata, e in particolare che esercitato per sesso, razza, colore, origini etniche o sociali, caratteristiche genetiche, lingua, religione o condanne, opinioni politiche o qualsiasi altro tipo, appartenente a una minoranza nazionale, patrimonio, nascita, disabilità, età o orientamento sessuale “.

Il governo deve riformare il codice penale per includere l'invecchiamento come un crimine di odio
poster con cui siamo uniti possiamo annunciare nei social network Questo nuovo regolamento

Discriminazione “Più comune del razzismo o Machismo”

L’organizzazione mondiale della sanità ha chiesto che questo tipo di discriminazione basata sull’età è, al giorno d’oggi, “più comune che il razzismo o il sessismo”, con il principale Differenza che è socialmente accettata e non è interrogata nella maggior parte dei casi. “Tutto ciò dovuto alla sua natura, in gran parte implicito e subconscio,” i ricercatori Alana Officer e Vânia de la Fuente-Núñez, sottolineano la campagna globale per combattere l’età dell’organizzazione internazionale. Un contatto limitato tra diverse generazioni e il ruolo dei cambiamenti degli anziani nella società di oggi, spiega a 65 e más, possono essere due delle principali cause di questo fenomeno.

Proprio, entrambi chiedono ai paesi di combattere Leggi, oltre alle politiche e all’istruzione, all’età, che defnino nel modo seguente: “Include tre dimensioni: stereotipi, pregiudizi e discriminazione contro le persone in base alla loro età. Fondamentalmente il eddaismo colpisce i nostri pensieri, sentimenti e azioni verso le persone in base alla loro cronologia età o percezione che sono troppo giovani o troppo giovani per essere o fare qualcosa. Sebbene le età possano influenzare le persone di qualsiasi età, le persone anziane sono solitamente le più colpite. “

Dall’unione democratica dei pensionati e dei pensionati In Spagna (@mayoresudp), il suo presidente Paca Tricio (@paca_tricio) sottolinea che hanno cercato di visibilizzare la discriminazione dell’età o dell’età Dovrebbe essere “messo nello stesso ombrello come atteggiamenti macho”.Assicura che tutte le misure che dignificano le persone e i loro diritti siano positive, ma critica l’uso che viene fatto di infanzia. “Non ci sono bambini poveri, ma le famiglie povere, cosa succede è che vende più immagine compassione di un bambino di quella di una persona anziana”, dice.

“La prima cosa è garantire che tutto Le persone hanno le basi per avere una vita dignitosa, e ciò include che hai risorse, ma anche che i tuoi diritti sono rispettati “, afferma 65 e ancora, mentre ricordava che la prossima settimana la Giornata internazionale contro l’abuso per gli anziani, una realtà che loro subire migliaia di persone su base giornaliera, ma che è invisibile. “Il problema è che le persone anziane non denunciano, è molto difficile trovare una maggiore che prende queste questioni in tribunale, specialmente se si verificano all’interno del seno di famiglia”, dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *