Intensità, frequenza e durata

Ogni persona vive la sua vita attraverso una serie di azioni e reazioni basate su programmazione emotiva, mentale e istintiva e inconscia e inconscia, a cui dovrebbero essere aggiunte le differenze favorite per vivere Nei diversi livelli di coscienza: ego, coscienza + ego, coscienza e spirito. In ciascuno di questi livelli, la programmazione è particolare, le reazioni e le azioni hanno diversi diversi e comportamenti in relazione a sé, altri e l’altra presentano anche differenze significative. Come sono configurati questi programmi emotivi, mentali e istintivi? Sono unici per ogni persona? Sono ripetuti in tutto il mondo? Come vengono installati nel collettivo inconscio?

Ogni inizio certo che dico il mio nuovo studenti (e antichi): “Devi capire e accettare che ogni persona è un mondo in sé e che ognuno ha un mondo interno diverso dagli altri”. E lo considero totalmente vero, ciò che non è incompatibile con che, se è osservato durante il tempo sufficiente, i modelli emotivi e mentali che si ripetono in molte persone e, quindi, nei loro mondi, sono che alla fine della giornata, beviamo tutti dalla stessa fonte primaria: la vita (e oltre dalla coscienza cosmica). È vero che l’essere umano ha migliaia, anche centinaia di migliaia di programmi emotivi e mentali, ma è anche che molti di loro sono più soliti in sistemi chiusi come una famiglia, una classe sociale, un G. Ruffus culturale o etnico, una società o una civiltà. Anni di studio, osservazione, ricerca e lavoro con l’emotività dei pazienti e degli studenti adulti e adulti mi hanno portato alla seguente conclusione: la predominanza di determinati programmi o modelli, sia nella consapevole che in personale inconscio, familiare, collettivo o transpersonale dipende, in larga misura, di tre aspetti: intensità, frequenza e durata.

L’intensità può essere intesa come la forza con cui si verifica un fenomeno; La frequenza è il numero di volte qualcosa accade in un intervallo di tempo; La durata è il tempo durante il quale qualcosa è espresso o esiste. Questi tre aspetti, il tempo che qualcosa di duro, la forza che hai con esso si sente e i tempi ripetuti hanno creato il campo di informazione con cui un programma emotivo e mentale viene registrato nel cervello (sotto forma di scarti) e nel esistenza della persona o del gruppo. Tradotto in un linguaggio semplice, più a lungo una condotta (abitudine, convinzione, emozione, reazione …), più volte è ripetuta e / o più intensa è che più possibilità debbano creare un campo o un abitudine abbastanza forte da diventare un’impronta in l’inconscio. Questo si sposta verso l’esterno in modi di comportarsi, in comportamenti, azioni, reazioni e modi di essere delle persone, che vengono a integrarsi nel ripetuto ed erroneo “Io sono così”. E dico sbagliato perché né la persona è quella “I”, né “è” ciò che crede sia, né è che “così” esistono, poiché in realtà sono programmi nati da altri preebrisisti inerenti alla natura umana e presenti per intero. Mentre i Romani dissero: Nihil Nobum sub Sole, “non c’è niente di nuovo sotto il sole”.

Qualsiasi comportamento effettuato dall’essere umano è parte della natura umana o del pianeta. Da molto immorale, rappresentabile o inaccettabile che possa essere, non è alieno alla totalità ma nasce in esso, si svolge in esso e rimane in esso. Tuttavia, è l’intensità, la frequenza e la durata che crea il campo di informazione in modo da rimanere o diluito , così che stabilisca un’impronta nell’inconscio (personale, famiglia …) o per perdere la presenza e scompare. Questo è dove, su piccola scala, a livello di ogni persona, programmi emotivi e mentali sono creati e stabiliti Avranno la loro manifestazione nelle abitudini (sano o pazzo) con cui le persone vivono in una delle loro dimensioni: fisico, energetico, emotivo, mentale e trascendente.

Ai sistemi e sistemi, intensità, frequenza e Durata di un’abitudine, idea, comportamento, ecc., Crea IM Vendita di informazioni in famiglia e inconscio collettivo, quindi un individuo appartenente a quel sistema non può scegliere di nascere o non con queste informazioni, ma a livello individuale, ciascuna nel suo mondo, può scegliere programmi emotivi e mentali con coloro che voglio vivere. Non dico che è facile, dico che in molti casi può essere, anche se è anche vero che non è sempre conosciuto. Come risolvere questa situazione?

A partire dalla premessa premessa che un’abitudine, comportamento, credenza, ecc., Viene stabilita attraverso l’intensità, la frequenza e la durata con cui è vissuta, queste stesse condizioni sono necessarie per creare nuovi comportamenti o abitudini.Non si tratta di combattere contro i programmi emotivi o mentali stabiliti, ma a prendere consapevolezza dei folle e creare alternative e sane. Questi nuovi programmi, basati sull’intensità (emotiva e mentale), per ripeterli e farli durare nel tempo, vengono a configurare il proprio campo informativo e probabilmente connettersi con i precedenti campi di informazione presenti in tutto tranne che, per non essere vissuto con intensità sufficiente , la frequenza e la durata, rimangono in uno stato meno presente e più latente.

Parte della programmazione emotiva e mentale è nata con esso, un’altra parte viene acquisita al momento dell’invecchiamento e una per tutta la vita. La parte pazza di questo programma può essere trasformata in sano attraverso la consapevolezza, ma ciò che è stato precedentemente acquisito in modo impensabile e / o meccanico, ora devi farlo attraverso l’attenzione e la consapevolezza della volontà consapevole, equipaggiando a questa azione di intensità sufficiente, Frequenza e durata in modo che il campo di informazione crea l’impronta necessaria. Ciò comporta il pagamento dell’attenzione, realizzandolo, diventando consapevole ed evoluzione.

sia nell’individuo che in collettivo le modifiche dipendono, in larga misura, della somma di individui che fanno la loro trasformazione interna. Se vuoi, lo sai e puoi … è dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *