John Glenn muore, primo astronauta degli Stati Uniti in orbita la Terra

L’ex senatore degli Stati Uniti ed ex senatore degli Stati Uniti John Glennmurió giovedì a 95 anni in un ospedale, secondo l’Università Statale di Ohio. Glenn è stato il primo astronauta americano in orbitando la terra e, in seguito, a 77 divenne l’astronauta più anziana di viaggiare allo spazio.

“addio a un eroe americano. John Glenn 1921-2016”, ha scritto l’Ohio State University sul suo account Twitter quando annuncia la sua morte. L’astronauta dovrebbe essere sepolto al cimitero nazionale di Arlington in Virginia.

Michael Drake, Presidente dell’Ohio State University, ha sottolineato una dichiarazione che Glenn era “un vero eroe americano”. “Il senatore Glenn è stato un pilota decorato dei Marines degli Stati Uniti, un leggendario astronauta della NASA e un instancabile funzionario pubblico”, ha detto Drake, che ha ricordato le parole dell’astronauta quando nel 1997 ha donato tutti i suoi documenti personali all’università: “Se C’è una cosa che ho imparato nei miei anni su questo pianeta su questo pianeta è che le persone più felici e soddisfatte che conosco sono quelle che sono dedicate a fare qualcosa di più grande e più profondo di quanto solo dal loro stesso interesse, Glenn disse.

Secondo il presidente dell’Ohio State University, Glenn, “Aveva una vocazione di servizio, è stato commesso ed era un modello di comportamento, coraggioso, pioniere, disciplinato, esploratore, molto laborioso, umile, amichevole, grande pensatore e dedicato” .

“Sebbene sia salito nelle profondità dello spazio e dell’altezza di Capitol Hill (la collina dove si trova il congresso degli Stati Uniti a Washington), il suo cuore non si allontanò mai dalle sue solide radici dell’Ohio,” EXP Mentiva al governatore dell’Ohio, John Kasich attraverso una dichiarazione.

Glenn, che è stato un pilota di combattimento nella seconda guerra mondiale e nella guerra coreana, fu assegnato alla NASA nel 1959 e faceva parte del gruppo di astronauti noto come Mercury Seven (i sette del mercurio). Il programma Mercury è stato il primo programma spaziale con equipaggio degli Stati Uniti. Glenn è stato l’ultimo sopravvissuto dei sette di mercurio dopo la morte del carpentiere Scott nel 2013.

L’ex senatore era il terzo americano a volare allo spazio dopo Alan Shepherd e Gus Grissom e il primo a orbitare la Terra Nel 1962 a bordo della capsula spaziale amicizia 7 (amicizia 7). Ha completato tre orbite ed era nello spazio 4 ore, 55 minuti e 23 secondi.

Dopo aver lasciato la gara spaziale, si è dedicata alla politica. Era un senatore democratico dell’Ohio tra il 1974 e il 1999.

Trentasei anni dopo il suo storico viaggio spaziale, Glenn ha nuovamente fatto la storia nel 1998 nel vecchio astronauta sul viaggio verso lo spazio per studiare gli effetti del volo spaziale negli anziani. Nel 1999 ha ricevuto il principe Prince of Asturias International Cooperation nel 1999 al 1999.

Nel 2011, Glenn ha ricevuto dal presidente Barack Obama la medaglia d’oro del Congresso, la decorazioni civili più alta negli Stati Uniti.

“Con la morte di Giovanni, la nostra nazione ha perso un’icona e Michelle e ho perso un amico”, ha spiegato in una dichiarazione di Obama. “John ha trascorso la sua vita a rompere barriere, dal difendere la nostra libertà come un autista decorato dei Marines della seconda guerra mondiale e della Corea, fino a stabilire un record di velocità transcontinentale, passando attraverso 77 anni nella persona più antica nel toccare le stelle”.

Il presidente eletto Donald Trump ha reagito anche su Twitter alla morte di Glenn. “Oggi abbiamo perso un grande pioniere dell’aria e dello spazio a John Glenn, è stato un eroe e ha ispirato generazioni di esploratori futuri, mi mancherà”, Trump. Trump.

“Buona fortuna, John Glenn. Ad Astra”, ha scritto la NASA in quel social network. “Ad Astra” è una frase latina che significa “alle stelle”.

Secondo i criteri di

il progetto Trust

saperne di più div Igienico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *