L-Selectin, una molecola di adesione: misuratore sperimentale del suo spargimento e possibili implicazioni cliniche

Astratto:
L-Selectin (CD62L) è una molecola di glicoproteina di glicoproteina e di tipo TRASMEMBRANE che è una molecola di adesione cella espresso nella maggior parte dei leucociti circolanti. L-selectin è ampiamente caratterizzato come un recettore ancore / cuscinetto. Esistono attualmente prove emergenti che suggeriscono che L-SELECTIN ha un ruolo nella regolazione della protrusione monocitata durante la migrazione transendoteliale (TEM). Il dominio della lectin è nterminale dipendente dal calcio (tipo C) interagisce con numerosi glycans, importante da nominare Sialyl Lewis X (Slex) per ancoraggio / avvolgimento e proteoglicani per la trasmigrazione endoteliale. La coda corta citoplasmatica di 17 amminoacidi è responsabile per l’adesione. La capacità dei leucociti di migrare dalla periferia ai tessuti è un passo fondamentale nella risposta immunitaria, con diverse molecole di adesione coinvolte in questo processo. Questa molecola è espressa sulla superficie dei linfociti, dei neutrofili, dei monociti, degli eosinofili, delle cellule del precursore ematopoietico e dei timociti immaturi. L-Selectin è una proteina altamente glicosilata di 95-105 kD in neutrofili e 74 kD nei linfociti. È coinvolto nella migrazione dei linfociti ai linfonodi periferici attraverso l’interazione con Glycam-110 e nell’adesione dei linfociti, dei neutrofili e dei monociti all’endotelio attivato da citochine nei siti di infiammazione. Diversi ligandi L-Selectin sono stati identificati su cellule endoteliali, Glycam-1, CD34 e Madcam-1, tutti contenenti domini mucin glicosilati. La forma solubile di L-Selectin (SL-SELECTIN) è presente in plasma a causa della cloavaggio metalloproteinasemediated della selezione L-selectina espressa sulla superficie cellulare. La forma solubile conserva la bioattività e ad alte concentrazioni può inibire il legame dei linfociti all’endotelio, suggerendo il loro possibile ruolo in vivo. Mentre SL-Selectin può essere rilevato nella circolazione di individui sani da 0,7 a 1,5UG / ml, i livelli aumentati sono stati riportati in pazienti con sepsi, malattie infiammatorie e autoimmuni e nelle leucemie. Un approccio indiretto per misurare SL-Selectin è per mezzo della spargimento di CD62L dalla membrana dei leucociti. In questo lavoro prevediamo un metodo per misurarlo in vitro per applicarlo nella gestione clinica in pazienti con sospetto di immunodeficienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *