La lettera accattivante di un bambino al momento pérez dopo aver perso il dente, che inizierà un sorriso

La caduta dei primi denti del latte è qualcosa che i bambini di solito vivono con grande emozione, perché non implica solo un passo importante nel suo sviluppo (loro stessi sono anche “più grandi”!), Ma suppone La visita di uno dei suoi personaggi più amati e previsti: il mouse Pérez.

Grazie al potere dei social network, ci sono molte storie che sono state viralizzate negli ultimi anni e che hanno girato il famoso topo. Storie scritte dai bambini, la cui innocenza e immaginazione ci hanno strappato più di un sorriso. L’ultimo piccolo piccolo è stato Santino, la cui lettera occasionale è diventata un fenomeno autentico nel suo paese, Argentina.

Il dente cadde dallo scarico

Mentre Santino ha spazzolato i denti, perso uno dei pezzi che si muovevano attraverso lo scarico del lavandino. Di fronte a questo evento, il bambino era molto dispiaciuto, perché aveva paura che nessun dente, Pérez non gli ha portato il regalo corrispondente.

Così decise di scrivere una lettera sincera, che è stata condivisa da sua madre attraverso una pagina. Da Facebook. In esso, il piccolo di sei anni spiega in dettaglio il signor Mouse cosa gli era successo, e gli chiede di cercare il suo dente nella pipa e se lo trova, lo porta in cambio di lasciargli un regalo .

Ma la cosa divertente di questa storia è il piano dell’alloggiamento che accompagna la lettera, che Santino ha deciso di disegnare per facilitare il compito al topo di Pérez, chiedendogli anche che non sarà un errore come Sua madre “Ha molto paura dei topi”.

“caro mouse pérez:

Buona sera, lo dirò Tu che ieri ho lasciato cadere un altro dente. Io, volendo pulirlo, è stato scivolato e andato allo scarico. Puoi cercarlo? E se lo trovi, mi lascerai un po ‘di soldi? Grazie. Santino

PD: Ti lascio una mappa in modo da non perdere. Porfa, non entrare nel pezzo della madre perché ha molta paura dei topi “

Il genio di questo piccolo non si è fermato indifferente a nessuno, e sono migliaia di perse NAS coloro che hanno elogiato la loro innocenza, tenerezza e preoccupazione per la madre. Ma oltre a tutto ciò, evidenziamo anche la loro creatività, l’immaginazione e la grande capacità di cercare di risolvere una situazione che, dall’inizio, può sembrare complicato per il signor Pérez, con il quale il bambino negozia con grande maestria.

L’immaginazione dei bambini è sorprendente perché non ha limiti durante la creazione, ed è una fonte inesauribile di occorrenze che arricchiscono il pensiero creativo e divergente. E la lettera di questo piccolo argentino è un buon esempio di esso.

le occorrenze dei bambini … e adulti

l’arrivo del roat Pérez (o la fata dei denti, come lo chiamano in altri paesi) è estremamente importante per molti bambini, che vivono con grande emozione il tempo di scambiare il loro odontoiatrico per un dono o alcune monete.

Tuttavia, questo scambio non può essere sempre eseguito, e talvolta il dente è stato perso in autunno o figlio lo rondono accidentalmente. È quindi quando sorgono le domande: “Il topo sa che il mio dente è caduto?” “Mi lascerà un regalo anche se non riesco a trovarlo?” I dubbi e altri dubbi sono affollati nella mente del bambino innocente dei più piccoli.

A volte, loro stessi decidono di prendere l’iniziativa e spiegare al mouse Pérez cosa è successo, fidarsi di non importa e decide di lasciare un piccolo dettaglio. Ma in altre occasioni sono genitori, monitor o insegnanti che avvisano la situazione al famoso topo, rassicurante i bambini e li rendono ricordando il divertente aneddoto per sempre.

Ci sono anche genitori per i quali il mouse Pérez si trasforma in a Grande alleato per incoraggiare i bambini a prendersi meglio a prendersi cura dei loro denti, o quelli che invitano i loro figli a comunicare con il roditore attraverso lettere divertenti e originali per mantenere per sempre come ricordo. E tu, hai anche qualche aneddoto di famiglia con questo personaggio divertente?

Via la nuova Spagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *