Magazzino della neurologia (24 numeri all’anno) incoraggia e diffonisce le conoscenze generate in lingua spagnola su neuroscienze, sia clinicamente che sperimentali.

Vedi i nostri maestri

apri la pre-registrazione

Master in neuropsicologia di elevate funzionalità intellettuali

6th Edition

Pmid: 29790569 doi: https://doi.org/10.33588/rn.6611.2017403
Obiettivo. Descrivere la nostra esperienza nel trattamento della distonia laringea (in rapimento e adduzione), evidenziando gli aspetti tecnici (processo di approccio, dose e tipo di tossina botulinica di tipo da utilizzare), nonché la risposta al trattamento e possibili effetti avversi.
pazienti e metodi. Studio descrittivo con sezione trasversale di un campione di pazienti con distonia laringea trattata attraverso la somministrazione transoriale di OnabotullinumToxin o IncoboTullinumToxin A per un periodo di 10 anni (2007-2017). Le variabili demografiche e cliniche sono raccolte, la risposta al trattamento (da una scala di autovalutazione), la durata di esso e la comparsa di effetti avversi.
Risultati. Dimensioni campione: 15 pazienti (11 donne, Medioevo: 44,06 anni) con distonia laringea (tempo medio dell’evoluzione di 40 mesi; 12 pazienti con addument in adduzione) e 174 Amministrazioni (92% IncoboTullinumTossina A, dose media di 5 u su ciascuno corda vocale). La durata media della procedura era di 11,7 minuti. La risposta è stata notevole nel 31% delle procedure e in alto al 57,5%. Gli effetti avversi sono stati registrati nel 14,4% delle procedure, sempre di natura leggera e transitoria, con una predominanza di disfagia e disfonia.
conclusione. Nella nostra esperienza, la somministrazione transoriale di tipo di tossina botulinica come trattamento della distonia laringea ha dimostrato di essere una tecnica semplice, rapida, efficace e sicura. Parole chiave Amministrazione terapia TerrapeuticdistoniaBotulinic Botuminic Atraining in motion Disturbi

Introduzione

La disfanzia larryngeeal o la disfonia espropostoria è stata inclusa nel gruppo Dystonia focale. Due modi sono descritti: distonia laringea in abduzione e distonia laringea in adduzione. Il primo, raro, consiste nell’apertura prolungata delle corde vocali e da sola con una voce sussurrata. La distonia laringea nell’adction è la più comune e causa una chiusura eccessiva e incontrollata delle corde vocali, che provoca una voce forzata e spezzata. Critchley si riferisce a lei come “il paziente cerca di parlare mentre annegamento”.
La Linningea Dystonia è descritta fino al 18% dei pazienti con distonia focale. Condividi con il resto di Dystims focali, tipici dati clinici ed epidemiologici, come le fluttuazioni circadiane, la risposta a “trucchi sensoriali” o le manovre di sollievo e l’associazione con il tremore. La sua diagnosi è clinica e dovrebbe sempre essere effettuata un’ispezione otorrinolaringoologica con una visione diretta dell’area laringea per escludere la patologia locale.
25 anni sono passati dalle prime comunicazioni sul trattamento con la tossina botulinica di tipo A (TBA) in pazienti con Dystonia laringea di adduzione Attualmente è il trattamento della scelta, con una risposta notevole. Tuttavia, la prova di un vantaggio significativo è limitato a un singolo studio controllato dal placebo con un piccolo numero di pazienti, in cui la tecnica dose e amministrazione è valutata. Un miglioramento è stato ottenuto nell’analisi della voce spettropografica. Effetti avversi, se appaiono, sono temporanei e possono includere disfagia per liquidi, dispnea e diminuzione del volume della voce. Nessuna sperimentazione controllata è stata pubblicata nella distonia del rapitore laringeo, ma la serie aperta suggerisce una risposta più bassa al trattamento TBA.
Non c’è consenso sulla tecnica ideale di infiltrazione TBA in pazienti con distonia laringea. L’approccio può essere percutaneo con o senza una guida elettromiografica, transoriale o nasoestendoscopica. Gli ultimi dati pubblicati suggeriscono che l’efficacia del TBA in questi pazienti dipende non tanto dal metodo di iniezione utilizzato, ma dall’esperienza del medico responsabile. Il nostro gruppo ha pubblicato una revisione delle tecniche terapeutiche esistenti al momento. La tecnica transcutanea è l’approccio più semplice e anche il più antico. L’infiltrazione del muscolo tirolityitoenoide adducente viene eseguita attraverso la membrana di critico del critico, mediante identificazione manuale dello spazio criotitrici. Normalmente l’ago deve essere collegato al monitor dell’elettromiografia per rilevare il muscolo ed eseguire l’infiltrazione TBA in quel momento.Di solito l’infiltrazione è bilaterale, poiché in questo modo è possibile utilizzare dosi inferiori di TBA con la stessa durata del beneficio clinico. Le dosi utilizzate sono molto ridotte e possono aumentare le infiltrazioni successive in base alla risposta ottenuta. Il principale svantaggio di questa tecnica è che è fatto senza visualizzazione e, nonostante l’uso della Guida elettromyografica, potrebbe esserci confusione per rilevare il muscolo crirricatenoide o lo spostamento dell’ago al momento dell’infiltrazione. Ciò spiegherebbe il 20% dei fallimenti di risposta indicati in letteratura con questo metodo.
La tecnica transoriale è più complessa e può essere fatta in anestesia locale o generale. L’anestesia locale richiede più collaborazione da parte del paziente, ma è sicuro ed efficace e i suoi risultati sono superiori a quelli della tecnica percutanea. È fatto con il controllo visivo dell’infiltrazione diretta di TBA nel muscolo vocale Thyrolyitenoid dalla fibroscopia. Nessun materiale specifico è disponibile per l’esecuzione di questa tecnica, ma le guide curve che possono essere preparate con una curva rigida cannula in cui un trocar flessibile lungo può essere adattato a una siringa con TBA. La dose TBA consigliata, la durata dell’effetto e possibili effetti avversi sono simili. Il nostro obiettivo è descrivere la nostra esperienza nel trattamento della distonia laringea: gli aspetti tecnici (processo di approccio, dose e tipo di TBA), così come la risposta al trattamento e possibili effetti avversi.

Pazienti e metodi

Studio descrittivo tratto in sezione trasversale di un campione di 15 pazienti con distonia laringea valutata nell’unità dei disturbi del movimento nostro ospedale e trattato consecutivamente con TBA (Amministrazione transoriale) durante il periodo 2007-2017. Le variabili cliniche sono raccolte (età al momento della diagnosi, sesso, tipo di distonia laringea e tempo di evoluzione) e tecniche (dose TBA, tempo di amministrazione, procedura utilizzata, risposta e effetti collaterali).
Il team di trattamento è composto da Un neurologo (ricostruzione del TBA, preparazione, posizionamento di esso nella guida della guida e nella somministrazione finale nelle corde vocali) e due otorrinolaringoologici (gestione del fibroendoscopio flessibile per la visualizzazione dell’immagine del piano da trattare e anestesia / approccio / Supporto dell’ago con il TBA sulla corda vocale corrispondente).
L’anestesia è fatta con lidocaina nel 10% di spruzzatore per l’orofarynx. Per l’ipofaringe e la laringe, usiamo, per la sua maggiore efficienza e quindi una migliore collaborazione del paziente, il dispositivo di atomizzazione (LMA / Madgil) e il 5% della lidocaina. L’ago Ago Ecojerkt 22G × 200 mm (E2220) è utilizzato in un driver curvo (figura).

Figura. Materiale utilizzato per l’amministrazione transoriale.

per quanto riguarda il Tipo di TBA, anche se durante i primi trattamenti, OnabotullinumToxin A (Onabota) è stato utilizzato, successivamente cambiato in IncobotullinumToxin A (incobati). Nella prima procedura, 2,5 u di Onabota o 2,5 u di invitolata in una singola corda sono stati utilizzati in ogni paziente, al fine di valutare la risposta e l’aspetto dei possibili effetti collaterali. Sulla base della seconda infiltrazione, TBA è stato somministrato nelle due stringhe. La dose TBA è stata aumentata a 5-7,5 u a seconda della risposta e della tolleranza.
Per l’analisi statistica, è stato utilizzato il programma SPSS V. 22.0, incluso l’U di Mann-Whitney per la differenza di mezzi o Chi quadrato con il test di Fisher per proporzioni.

Risultati

Un campione di 15 pazienti – 11 donne (73, 3% ), con un’età media di 44,06 anni (intervallo: 34-54 anni) -. Il tempo medio dell’evoluzione della dyth laringeale era di 40 mesi (tabella). I dati descritti corrispondono a 174 amministrazioni terapeutiche eseguite per un periodo di 10 anni. Dieci pazienti (66,67%) hanno avuto una diagnosi di distonia laringea in adduzione; hanno presentato Dystonia in Abduction tre casi (20%); In un caso c’era una distonia generalizzata, e in un’altra, una distonia cervicale, sia con il coinvolgimento della foning in adduzione.

Tabella. Descrizione individuale dei casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2021 le Koncept — Uptown Style Tema WordPress di GoDaddy