New World History

Condividi!

13 minuti

Le indipendenze latinoamericane o spagnole-americane erano i processi politici avviati nel 1808 nei vicerinati spagnoli e nei capitelli generali dell’America e terminati nel terzo decennio del diciannovesimo secolo con la creazione di nuove nazioni da questi territori ispanici. Puoi parlare di diverse fasi che compongono questo processo e che concordano sia in Spagna che nelle Indie:

  • 1808-1810: caduta della monarchia ispanica e creazione di tavole governative per conto di il re.
  • 1810-1811: rivoluzione liberale e caduta delle istituzioni del vecchio regime.
  • 1811-1814: inizio delle guerre civili nelle Indie tra i sostenitori di rimanere all’interno del monarchia e sostenitori dell’indipendenza.
  • 1814-1820: Caduta di Napoleone e Fernando Restauro VII che invia truppe alle Indie, superando la maggior parte dei separatisti.
  • 1820-1830: vittorie Independentistas producendo nazionale Secessioni.

1808: Autunno della monarchia ispanica, bayonne abdicazione e creazione di tavole autogoververne

dopo l’occupazione francese della Spagna nel 1808 e Abdicazioni Bayonne per le quali Il legittimo re Fernando VII è stato deposto al potere il fratello di Napoleone Bonaparte, Jos É Bonaparte, il popolo spagnolo si alzò in armi, avviando la guerra dell’indipendenza spagnola e fu organizzata in un consiglio di amministrazione che costituiva un governo provvisorio in attesa della restituzione del re sul trono. Cioè, le articolazioni create dall’anno 1808 furono costituite per evitare di essere governata dal francese e mantenere l’indipendenza politica spagnola, nonostante sia occupata militarmente da Napoleone e dei suoi eserciti. La legittimità di questi incontri è stata ereditata dall’antica tesi scolastica tradizionale sulla sovranità in cui, in caso di assenza del re dette la sovranità ritorna alla gente, che lo userà per coprire il vuoto del potere generato. Dal punto di vista politico si supponeva una rivoluzione autentica quando viene restituita al popolo, la sovranità nazionale che nel vecchio regime apparteneva solo al re assoluto.

Oltre a questo cambiamento nella sovranità del Regno La Costituzione di questi pannelli sotto la sovranità popolare ha facilitato l’ingresso nel gioco politico dei rivoluzionari liberali che si diffondono e ha combattuto per la creazione di un regime liberale e terminando in tal modo le istituzioni del vecchio regime, sia nella penisola che nelle Indie. Queste rivoluzioni derivano in una guerra politica che alla fine divennero guerre indipendenti, creando le nuove nazioni spagnole-americane.

Independenze latinoamericane dalla tradizionale storiografia nazionalistica

Traditionalististic tradizionale storiografia ha dipinto questi fatti Seguendo questo schema più o meno:

  • nazioni indipendenti praticamente esistevano già prima dell’arrivo degli spagnoli e deriva da una delle nazioni indigene pre-ispaniche.
  • Gli spagnoli li ha conquistati e per più di 300 anni avevano questo territorio sotto una tirannia dispotica.
  • trascorse quei 300 anni diversi Crioollos, per lo più discendenti di spagnoli, decisero di porre fine a quella oppressione per conto di Liberté, Galletico e Fraternité e Grazie al supporto degli Stati Uniti è riuscito a espellere gli spagnoli dall’America attraverso la forza stabilendo repubbliche gratuite e democratiche.
  • Dopo questa espulsione, queste nazioni ancestrali originarie sono state riapparse e erano indipendenti formando un punteggio di nuove nazioni.

Né da dire che questa versione poetica di indipendenze latino-americane non si adatta la realtà. L’intero processo è stato molto più complicato di tutto ciò e interviene una moltitudine di fattori che devono essere presi in considerazione. Non era una semplice lotta per l’indipendenza di qualcosa che ancora non esisteva in precedenza, ma anche una lotta di diverse concezioni del mondo e della politica. Una lotta rivoluzionaria tra il vecchio regime e lo stato moderno appena creato con la rivoluzione borghese francese che estese in tutta Europa e ha colpito le strutture degli Stati. La sovranità è diventata di proprietà del re per appartenere e esercitarlo direttamente dal popolo attraverso le istituzioni liberali.

presunte cause del disagio americano

Si dice che l’indipendenza spagnola-americana che desideri già proveniente dal XVIII secolo derivato dagli abusi dei governanti peninsulari nelle Indie; Da non accesso alle elevate accuse del creolo al potere virusino, sebbene nei Consigli avessero un grande potere e capacità giuridica di fermare l’applicazione delle leggi reali; del monopolio commerciale imposto dalla penisola e dalle riforme borboniche che aumentò la pressione fiscale, anche se in questo periodo i ricavi dei grandi merci contro i crioll sono stati licenziati grazie alla regolazione del libero scambio di Carlos III; e altre misure di centralizzazione come la creazione di intende il potere rimosso in questi consigli e le loro élite, specialmente in materia fiscale e militare.

È vero che questi fattori potrebbero causare disagio e attrito ma non ha mai avuto abbastanza peso Per quanto riguarda la creazione o la generazione di una coscienza di indipendenza, un desiderio rivoluzionario di lasciare la portata della corona spagnola. La fedeltà e la lealtà degli americani ispanici verso la monarchia ispanica fu incrollabile e quindi era molto chiaro nella sua reazione alle notizie che provengono dalla penisola sull’invasione francese. Mentre Clement Thibaud ha dichiarato: “Le identità nazionali spagnole-americane non esistevano prima dell’indipendenza, ma furono costruite secondo i vari modi in cui la guerra stava acquistando, non una guerra tra spagnoli e americani, ma una guerra civile tra due lealtà politiche”.

Gli spagnoli americani si mobilitati rapidamente contro l’aggressione francese e convocò le principali città grandi manifestazioni a favore della libertà della penisola e hanno inviato fondi per sostenere la lotta degli eserciti spagnoli contro il tiranno napoleone. Lo stesso modo in cui le articolazioni di governance costituivano Nelle Indie in quel momento si manifestavano a favore del re Fernando VII e della sua legittimità come il sovrano dei regni ispanici.

Ma naturalmente, alla fine c’era l’indipendenza, e questo significa che qualcosa lo ha causato e saltò la scintilla degli scontri. Di questo non c’è dubbio.

risentimento creolo e vere reclami

come Abbiamo detto, nelle Indie la fedeltà al re della Spagna era totale. Tuttavia, un risentimento nel criollismo americano derivato dal modo di agire dalla monarchia ispanica con i suoi regni. Da Carlos I De España, i regni di Castiglia e indiani erano stati considerati regni indipendenti il cui legame era il re, ognuno dei conti con le sue istituzioni e le sue leggi. Bene, sotto i Borboni, le riforme hanno applicato equalizzato il regno di Indie a quello di Castilla che ritira determinati privilegi che hanno beneficiato direttamente dei creocchi e centralizzati molti aspetti economici e politici che provocano proteste nel continente americano. Cioè, per il creolo, le riforme del bourbon si suppongono un punto di attrito con il governo centrale. Allo stesso modo, i tribunali di nuova creazione di Cádiz hanno sottolineato che il Regno delle Indie apparteneva alla Spagna e che dal momento che la sovranità risiedeva nella nazione l’autonomia con cui gli indiani vivevano ora scomparirebbero, ora questi territori sarebbero stati governati centralmente dalla Spagna dove lo avrebbero essere convocato e raccoglierebbe il depositario della sovranità nazionale: i tagli generali.

convocato Questi tagli sono diventati una chiamata generale per ogni provincia spagnola a Invia ai suoi rappresentanti che presumevano che ci siano più province nella penisola che in Indies il numero di rappresentanti peninsulari sarebbe molto più alto di quello dei rappresentanti di Indias. Tuttavia, se il sistema di rappresentazione era stato eseguito dagli Indie avrebbe dovuto avere più della metà dei rappresentanti dei tagli.

Alla fine alle carte di Cádiz la proporzione era 27 dalle Indie di un totale di 101. Questi fatti hanno condotto una pausa con la tradizione ispanica dei due regni sotto la stessa corona, dal momento che ora sono i tribunali generali il deposito della sovranità nazionale, sarebbe stato esercitato solo dalla penisola lasciando le indie al di fuori di quell’esercizio, quello È, l’assimilazione fluida dell’incorporazione era avvenuta e semplice dall’America in Spagna. E questo non piaceva neanche gli americani. Ha anche prodotto un risentimento sufficiente un po ‘di nota dal consiglio centrale in cui gli americani sono stati trattati con una certa aria di mentizione e paragrafi dettagliati sottostanti.

né dovremmo dimenticare la pressione dei liberali, sia in Spagna che in Indie, Attraverso la profusione di opuscoli, gazzette e quotidiani di tutti i tipi che hanno raggiunto una grande diffusione dell’ideologia liberale e degli argomenti a favore del rinnovamento politico.Uno dei più noti giornali liberali era il settimanale patriottico condotto da Manuel José Quintana, uno dei più ricalcitranti e influenti liberali del momento. È stato fondato il 1 settembre 1808 e ha effettuato un autentico compito di demolizione del vecchio regime.

Buenos Aires Apri Cabildo - Independences latino americana
Il Buenos Aires Apri Cabildo del 22 maggio 1810

pietre miliari cronologici

Congratulazioni a Gli eventi che potrebbero essere le pietre miliari più importanti di questo processo:

  • Maggio 1808: Occupazione francese di Spagna e abdicazioni da Bayonne con cui il Legittimo re Fernando Vii Abdica a Napoleone Bonaparte e questo turno nel suo Fratello José Bonaparte. Questo re francese non era accettato all’unanimità dal popolo spagnolo che è salito militare e politicamente contro di lui.
  • 1808-1809: creazione di tavole governative sia in Spagna che in America spagnola all’auto-governatore contro il francese, da allora Questi erano ora di fronte al governo in Spagna. Nelle Indie, questi incontri sono stati creati nel nome di Fernando VII, non erano indipendenti, e la loro composizione era principalmente di persone dal popolo normale. Le élite accettarono in linea di principio il mandato francese perché concordava che tutto era ancora come se fosse sotto la bandiera straniera. Questi incontri sono stati dissolti da virieri perché non sono fedeli al consiglio di reggenza costituito nella penisola. Avendo dissolto le prime articolazioni americane ha lasciato un assaggio amaro negli americani poiché le articolazioni della penisola continuarono a funzionare ma nelle indie non a causa di ciò che si sentivano desiderati dalle autorità vicereali.
  • 22 gennaio 1809: Vero ordine pubblicato a Siviglia con cui gli americani sono invitati a scegliere la voce per la scheda centrale con un testo che profondamente indignato agli americani:

“il supremo Consiglio di governo centrale del Reyno, considerando che i domini vasti e precisi che la Spagna ha in Indie non sono adeguatamente colonie o fabbriche come quelle delle altre nazioni, ma una parte essenziale e integrante della monarchia spagnola e che desiderano indiscretamente restringere i legami sacri che uniscono alcuni e altri domini, oltre a corrispondere alla lealtà e ai patriottismo HEROEy che hanno appena dato una prova decisiva in Spagna ha servito SM dichiara che i Reynos , le province e le isole che formano i suddetti domini, devono avere una rappresentazione immediata alla loro persona reale attraverso i loro corrispondenti deputati. ”

L’uso di espressioni come domini, colonie e fabbriche, nonché il tono dei cinici ringraziamenti per la loro fedeltà ha infastidito molti criollos che erano profondamente spagnoli e che sono stati sottovalutati entrambi loro e loro sforzi per mantenere la monarchia in vigore e indipendente.

  • 22 maggio 1809: Decreto reale del consiglio di amministrazione secondo cui decidono che:

“che la rappresentazione legale e ben nota della monarchia viene ripristinata nei suoi vecchi tagli.”

Questo decreto ha pensato una frattura tra le istituzioni del vecchio regime e quelle del nuovo stato moderno. Una rivoluzione all’interno del sistema stesso.

Se questo testo è stato rivoluzionario pochi giorni dopo, è stato emesso un minimo più radicale:

” Sei già riuniti, o genitori dei genitori e rimborsati in tutta la pienezza dei tuoi diritti, dopo tre secoli che il dispotismo e l’arbitrarietà ti hanno sciolto di versarti su questa nazione tutte le sepolture della disgrazia e tutte le piaghe della servitità “.

Questo testo non rientra più solo il regime precedente, qualcosa di logico, ma attacca le basi della monarchia ispanica allungamento ingiustizia e il dispotismo fino al primi anni della sua esistenza. Ciò amava i liberali americani che avrebbero già associato lo spagnolo con il despotico.

  • 29 gennaio 1810: dissoluzione dell’incontro centrale di Siviglia e formazione del Consiglio di Regency della Spagna e Indias nella città di Cádiz. Questo consiglio comporterebbe la chiamata Corte Ali. Invia emissari alle indie per incoraggiare le giunts a votare nuove articolazioni di taglio liberale.
  • 24 settembre 1810: Riunione dei tribunali di Cádiz con solo i rappresentanti del comune, le EMPESS del vecchio regime è scomparso.
  • 19 aprile 1810: Creazione del primo consiglio ispanico americano a Caracas. Ha respinto la legittimità del comitato reggente in base al consiglio generale non poteva delegare il potere in esso senza consultare le persone. Ancora poi ha continuato ad essere fedele al re.I consigli aperti sono stati convocati che hanno lasciato il posto al resto dei consigli di amministrazione autogoverno. Questo è stato il punto di rottura organico tra Spagna e Hispanoamérica, la rivoluzione liberale e la guerra di indipendenza iniziò con esso. Tutti questi eventi ideologici e dibattiti che si verificano nella penisola vanno in America attraverso brochure e gazzetta, che sono stati persino generati dalle autorità spagnole per trasmettere la rivoluzione liberal-borghese alle Indie: come dichiarare da una passeggiata messicana del 1809: “È Non c’è più il tempo di contestare i diritti dei popoli: il velo che li copriva era già rotto; e nessuno ignora che nelle circostanze attuali la sovranità vive nei popoli. Questo sta insegnando agli infiniti stampati che provengono dai liberali dei Peninns Natura separatista e da altri realistici o monarchici al servizio della corona spagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *