‘Primal’ è epico preistorico: Gendy Trakovksy offre una storia principale di narrazione nella sua nuova serie

Primal

share

17 marzo 2020, 17:25

espinof nota

caccia, sopravvivenza in tempi preistorici e la squadra improbabile tra un T-Rex e un essere umano dalle caverne La proposta è che Genny Tartakovsky ci porta con “Primal”, il suo nuovo capolavoro animato. Dieci episodi La cui prima metà (il secondo arriverà durante tutto l’anno) Possiamo vedere in HBO Spagna.

Originariamente creato per “Primal” inizia con la tragedia sotto forma della morte della famiglia caverna alle mani dei dinosauri Con pensieri suicidi sulla testa e cercando di navigare nel trauma e accettazione, farai compagnia di un tirannosauro che ha subito una tragedia simile.

Così, durante i seguenti episodi vedremo le avventure e i vagabondi Di questo duo in una serie senza dialoghi ma in cui tutto è effetto sonoro e tutta l’immagine conta. Lampeggia o distrattore in qualche modo e ti darà la sensazione che ti manchi qualcosa di grande e brutale.

L’ambiente preistorico come personaggio più

perché ciò che Tartakovsky è immerso in questo mondo in cui i dinosauri e i primati coesistono. Un mondo di abbondante vegetazione e in cui tutto è bello e letale. È incredibile quanto sia immersivo riesce a diventare questa serie e le emozioni che riesce a trasmettere.

Ho quasi ignorato l’animazione e l’arte della serie. Tartakovsky non delude in questa linea con la sua ictus aziendale e dettagliata ma, inoltre, ideale per l’animazione, la sua tavolozza ricca di sfumature con una predominanza del rosso …

ma non devi solo parlare In termini di immagine, ma la narrazione è splendida e riesce a approfondire in un mondo in cui domina uccidere o essere ucciso per portarci una storia universale e profondamente emotiva e umana (o animale), di perdita, di compagnia e solidarietà.

E, naturalmente, avventure selvaggiamente corrispondono anche a una storia di questo tipo. Abbiamo una buona razione di lotte incarnate e scontri tra il nostro umano, le sue commissioni e varie specie di dinosauri e altre creature come pipistrelli giganti e serpenti giganti e ragni giganti e scimmie giganti e cose giganti in generale.

a Semplice storia che non ha bisogno di dialoghi

Primal e2 fang spear

La dispensa dei dialoghi affila l’ingenuità e tutto rimane in favore di cui possiamo connetterci La proposta del regista: espressioni del corpo, i grugniti, i silenzi e i suoni della giungla sono accurati. L’Assemblea, eccellente. La pianificazione, perfetta.

Possa in questi tempi in cui ci piace che le finzioni siano complesse, la semplice proposta di “Primal” di avventure di sopravvivenza che puoi sentire qualcosa di insufficiente. Ma prometto che se vedi un singolo episodio (sono autobloccanti, quindi c’è un ulteriore vantaggio), non ti mancherà nulla che tu possa aver richiesto. Io, almeno, sono più che soddisfatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *