Texmaker 5.0, editor in lattice con Viewer PDF su Ubuntu 17.04

Informazioni su TextMaker

In questo articolo prenderà A Dai al texmaker Editor. Questo è un editor gratuito distribuito sotto la licenza GPL con cui possiamo scrivere documenti di testo. Questo è un programma Multiplatform che integra anche molti strumenti necessari per sviluppare documenti con lattice.

Texmaker è un editor in lattice pulito e altamente configurabile. Permetteremo agli utenti di utilizzare chiavi chiave e consultare una grande documentazione. Texmaker è un editor open source in lattice con visualizzatore PDF integrato. Questa applicazione ha raggiunto la nuova versione 5.0.

Questa nuova versione di TexMaker include Assistenti per compiti, come la generazione di un nuovo documento o lettera, tra gli altri. Ci aiuterà anche con un assistente durante la creazione di tabelle, immagini, ambienti di appuntamenti, ecc. L’Assistente ci aiuterà anche a esportare un documento in lattice tramite Tex4HT (formati HTML o ODT).

Caratteristiche del texmaker

Texmaker

Questa applicazione ha caratteristiche interessanti come l’evidenziazione della sintassi, la possibilità di inserire 370 simboli matematici con una singola pressione e una “vista struttura” del documento per una navigazione più semplice. Alcune delle etichette in lattice e simboli matematici possono essere inserite in un singolo clic e gli utenti possono definire un numero illimitato di frammenti con trigger di tastiera.

Texmaker include un supporto Unicode. Ci dà la possibilità di utilizzare la correzione ortografica, l’opzione autoppilata o la piegatura del codice e un visualizzatore PDF integrato con supporto SyncTex e la modalità di visualizzazione continua. Le espressioni regolari sono anche compatibili con azioni di ricerca e sostituzione.

Texmaker è completamente un’applicazione QT. Texmaker è un editore gratuito, moderno e multiplatform per sistemi Linux, MacOS e Windows che integra molti strumenti necessari per sviluppare documenti con lattice.

L’applicazione individua automaticamente errori e avvertimenti rilevati automaticamente Nel file di registro dopo una compilazione.

Il visualizzatore PDF integrato supporta la modalità continua, rotazione e presentazione. La sincronizzazione diretta e inverso tra i file di origine Tex e il file PDF risultante è supportato tramite SyncTex. La lingua grafica dell’asyptote è anche completamente compatibile con il texmaker (sia per la modifica che per la compilazione).

In questa nuova versione, l’aspetto dell’interfaccia è stato migliorato, dandolo un tocco nuovo e moderno. Il supporto HighdPI è stato anche aggiunto in Windows e Linux, nonché un nuovo motore PDF.

Il supporto per QT4 è stato rimosso. In questa ultima versione è necessario organizzare l’apparecchiatura QT5 (> = 5.7). Allo stesso tempo, le traduzioni sono state aggiornate alle diverse lingue.

Installa Texmaker 5.0 in Ubuntu 17.04

Il file ufficiale .Deb è disponibile solo per Ubuntu 17.04 (64 bit). Per quello che dicono sul loro sito web, questo è dovuto al requisito QT5 > = 5.7. Per scaricare il pacchetto necessario dovremo solo andare al sito web di Texmaker attraverso il seguente link. In esso è possibile selezionare il pacchetto necessario.

Dopo aver il download a mano, avremo diverse opzioni per installare il pacchetto. Il primo fa clic su Install tramite software Ubuntu. Potremmo anche usare il GDEBI Packet Manager. L’ultima delle opzioni sarà quella di aprire un terminale (Ctrl + Alt + T) e scriveremo il seguente ordine in esso:

sudo dpkg -i ~/Descargas/texmaker_*.deb; sudo apt -f install

Configurazione di Texmaker

Nella documentazione che ci fornisce sul sito web, consiglia a tutti gli utenti che è necessario configurare TEXMaker. Prima di compilare il primo documento, è necessario impostare la codifica utilizzata dall’editor (“Configura Texmaker” – > “Editor” – > ” “Editor di codifica dei font”). Successivamente, è necessario utilizzare la stessa codifica del preambolo dei documenti TEX (esempio: \ USEPACKAGE {INPREGENC}, se si utilizza la codifica “ISO-8859-1” per l’editor).

Nota: Al Aprire un file, può essere caricato che il documento non può essere decodificato correttamente con la codifica predefinita. Se il caso viene assegnato, il programma ci consentirà di scegliere un’altra codifica (senza modificare la codifica predefinita).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *