TOM HIDDLESTON MESSICO

Ottimi performance: The Hollow Crown - Henry V

Trasmissione da grandi prestazioni del canale PBS, la corona vuota è una splendida serie di adattamenti filmati di quattro dei lavori storici più eccitanti di Shakespeare -Richard II , Henry IV Parts 1 e 2 e Henry V- che raccontano l’ascesa e la caduta dei tre re e come il loro destino modella la storia inglese. Filmato in Inghilterra tra l’estate del 2011 e la primavera del 2012, Ben Whishaw, Jeremy Irons e Tom Hiddleston sono supportati da un cast fenomenale che comprende Rory Kinnear, Patrick Stewart, David Sucht, David Morrissey a Richard II, Simon Russell Beale Dockelle Dockery , Julie Walters e Maxine Peake in Enrique IV e John Hurt, Anton Minore e Paterson Joseph a Henry V. Di recente, Collider ha avuto l’opportunità di sedersi con Tom Hiddleston per chiacchierare su Shakespeare, e immediatamente catturò la nostra attenzione la cosa appassionata che è la cosa appassionata Attore su quell’argomento e siamo rimasti colpiti dal modo in cui puoi ricordare frammenti dei lavori, apparentemente a volontà. Durante l’intervista, ha parlato di come è stato coinvolto con il progetto epico, perché era attratto da lui, come stava lavorando con un affare così fantastico, il suo amore per il teatro e perché ascoltare la lingua di Shakespeare è come ascoltare una buona musica . Parlava anche dei paralleli tra Shakespeare e Loki (il personaggio che progetta nei film dell’universo della Marvel) e che cos’è la sua reazione al successo che ha raggiunto il suo personaggio, oltre a quanto eccitato sta andando a tappa per giocare il Il ruolo guida in Coriolanus, la tragedia forte di Shakespeare sulla manipolazione politica e la vendetta, che sarà presentata al Donmar Warehouse di Londra dal 6 dicembre all’8 febbraio 2014. Dai un’occhiata a ciò che ha da dire.

Collider : Come sei arrivato a questo progetto?
Tom Hiddleston: Ero a Londra e, questa è la pura verità di Dio, stavo per scalare l’aereo per viaggiare fino alla premiere di Thor a Los Angeles, nel maggio 2011 . Al momento stavo facendo le valigie, il principe William sposò la sua ragazza, Kate Middleton e divenne il Duca e la Duchessa di Cambridge. Nel mezzo della cerimonia, Sir Richard Eyre mi ha chiamato e disse: “Vuoi giocare a Prince Hal a Henry IV, parte 1 e parte 2, che metto a dirigere per la BBC?” E avevo sognato di interpretarlo. Il principe è uno dei ruoli più incredibili per un giovane in tutta la drammatica letteratura. Soffre il grande arco classico del selvaggio e livido che sta testando i suoi limiti e si estende i suoi limiti, e quello Alla fine assumutamente la responsabilità e diventa l’uomo che diventa, che è uno dei grandi re Warrior Kings Inghilterra. È un arco storico, è fondamentalmente perfetto, avevo sempre sognato di interpretarlo. E mi ha detto che Jeremy Irons avrebbe fatto Henry IV e Simon Russell Beale sarebbe Falsastaff, e Richard Eyre è qualcuno che ha rispettato tutta la mia vita.
Ha diretto il teatro nazionale quando ero un adolescente, e il Teatro Nazionale è un’incredibile istituzione di creatività, coraggio e comunità a Londra. In realtà, ci unisce un gran numero di attori nella strada più straordinaria. Ho visto Judi Dench al National. Ho visto Ian McKellen a Ibsen. Ho visto Vanessa Redgrave facendo un lavoro con Paul Scofield, chiamato John Gabriel Borkman. Ho visto Michael Gambon che agisce a Falstaff. Ho visto Simon Russell Beale giocando a famo e iago. È dove ho davvero scoperto il dramma. È dove la mia passione proviene dalla performance. Ho un’altra passione, ovviamente, dal momento che amo il cinema. Sono stato ispirato da Indiana Jones, Superman, il padrino, salvando il soldato Ryan e Taxi Driver. Amo i film, ma nella mia mente i film sono stati fatti in America. Pertanto, la mia grande passione per la recitazione è nata vedendo molte funzioni nei teatri quando ero un adolescente, e sotto la tutela di Richard Eyre. Quindi è stato incredibile quando mi ha chiamato e disse: “Ti piacerebbe venire a unirsi alla mia azienda e agire questo grande ruolo per un giovane?” Non so se lo fece intenzionalmente, ma era un momento straordinariamente simbolico che il giovane principe era sposato e divenne il futuro re, e che poi mi ha chiamato e disse: “Dai!” E davvero, è così che è successo.

Che cosa ha voluto farlo, a che punto nella sua carriera ha fatto?
Hiddleston: Sapevo che l’estate stava andando? Per filmare i Vendicatori e Potrei tornare a rotolare questi tre film in inverno. Era solo una di quelle cose; Come attore britannico, era un privilegio che mi chiamavano.Sam Mendes si era avvicinato alla BBC e ha detto “Mi piacerebbe fare tante opere di Shakespeare nel cinema come mi permetterò di fare” e hanno detto “no” ma hanno proposto: “Londra è la sede dei Giochi Olimpici. Con ciò che non scegli quattro, e possiamo fare una specie di olimpiadi culturale, sarebbe una festa nazionale. “Shakespeare è la nostra eredità artistica più sofisticata, più sofisticata e straordinaria. Pertanto, ha scelto queste opere storiche, dal momento che sono A proposito dell’Inghilterra. È la lingua inglese, i re inglesi, la campagna inglese e la nostra storia, e poi nessuno ha detto: “No”. Questo è il motivo per cui il cast è da morire, con Patrick Stewart, John Hurt, David Alit, Ben Whishaw, Rory Kinnear, David Morrissey, Julie Walters, Jeremy Irons, e la lista continua e continua. Solo lavorando con queste persone era già un grande privilegio per me.

Come è che Henry V diventa anche Hiddleston: mentre stavo filmando i Avengers, avevano l’idea di attraversare il cast al secondo lotto di film. Richard II era già stato filmato in estate, e Thea Sharrock e Richard Eyre avevano l’idea che dovrei interpretare anche Henry V, per completare il viaggio. Quindi è quello che è successo. Era una novità, ad essere onesti. Sono molto felice e orgoglioso di averlo fatto.

Deve essere stato ottimo usare le posizioni per farlo, invece che limitato a ciò che può essere fatto sul palcoscenico di un teatro.
Hiddleston: Sì. Sono stato davvero montato su un cavallo, e in realtà cavalcava nella battaglia. Non c’erano effetti o colori dopo i Bambalini. Eri in una vera battaglia.

è la lingua dello shakespeare facile per te, o hai bisogno di passare molto tempo a lavorare su di esso?
Hiddleston: Devi imparare molto, molto , molto molto bene. Ma penso molto appassionatamente su Shakespeare, in cui è un linguaggio contemporaneo e facilmente accessibile e comprensibile. Il problema di Shakespeare è che nei testi sembra alienante, eccessivamente costruito, difficile e fiorito. Ma il lavoro dell’attore lo sta digerendo, e solo dopo averlo parlato come se lo stavi inventando. E poi, ti rendi conto che è molto comprensibile e molto facile. Una volta confinati il tuo orecchio a lui, capisci tutto ed è meraviglioso. È come ascoltare una buona musica. Dici “Wow, che cosa incredibile!” Credo che in realtà i pensieri siano molto semplici. E per me, in un modo il grande nemico di Shakespeare è la gente che ha suonato e ha fatto sembrare così tanto spaventoso che si deve affrontare una grande cerimonia.
gran parte del modo in cui i personaggi parlano è molto semplice e frutto di caso. Lo adoro quando il principe è prendendo hotspur al pub. È ubriaco e dice: “Non sono ancora nella mente del Percy, il North Hotspur, il North Hotspur, Chi uccide circa sei o sette dozzine di scozzesi a colazione, lava le mani, e dice a sua moglie ‘Fie, questa è una vita tranquilla! Voglio il lavoro “”. Sta prendendo questo guerriero e forte guerriero. Sembra molto contemporaneo per me. Harry Percy, Hotspur, ha un’incredibile reputazione come un guerriero, e sta prendendo i capelli dicendo che probabilmente si alza e uccide scozzese a colazione solo perché è quello che fa. E questo mi fa ridere.
a Henry V, ad esempio, i grandi discorsi nascono dalla narrativa. L’esercito inglese, come qualsiasi esercito, è assediante un castello francese e fa un gap sul muro. Fondamentalmente prendi una rabbia e fai un buco sul muro, e poi il ritorno francese si affrettò al castello e al pezzero, e la risposta di Henry è: “ancora una volta fino al gap, caro amici, ancora una volta. Oppure chiudere il muro con il nostro Inglese! ” È come: “Oppure abbiamo trafitto il muro o lo chiudemo con i cadaveri.” E poi, è solo il discorso più incredibilmente stimolante: “In pace non c’è niente come essere un uomo modesto e umile, ma quando la guerra esplode nelle nostre orecchie, allora devi imitare l’azione della tigre.” È qualcosa di straordinario a Dì: “In tempi di pace devi essere gentile, attento e umile. Ma quando c’è la guerra, devi lasciare andare la bestia. ” Questo è ciò che sta dicendo. Non puoi scrivere meglio di così. Sono molto appassionato di questo come sembra così moderno. Sembra che ciò che ogni allenatore avrebbe detto in uno spogliatoio, o qualsiasi gruppo di perdenti che hanno perso la fortuna e sembrano affrontare un ostacolo insormontabile. Mi ha motivato.

Il tuo aspetto come Loki in Comic-con è stato assolutamente luminoso. Quando ha iniziato con quel personaggio, ho avuto un’idea che avrebbe avuto la reazione che ha avuto, e che la gente avrebbe fatto domanda per Loki per avere il suo film?
Hiddleston: Non avevo idea, affatto, la verità . Quando ho firmato per giocare a Loki per Kenneth Branagh, sapevo che avevo un dono con quel ruolo. È come Hal in molti aspetti.O forse Thor e Loki sono i due lati di Hal, dal momento che i due sono nati principi e stanno lottando con un padre autoritario, ed entrambi cercano i loro modi per ribellarsi contro di lui. E non è una coincidenza che Kenneth Braenagh abbia giocato a Hal a Henry V. è nel suo DNA. Ma anche, Ken e io abbiamo preso altre truppe di Shakespeare, come Cassio a Julio César, che ha “un aspetto snello e affamato”. E c’è la capacità di Iogo di cambiare le cose a suo favore, in un modo molto spontaneo e con rapido Pensiero. Iago è il grande tattico e stratega di Shakespeare, e Loki lo ha definitivamente preso in prestito.
Ma per quanto riguarda la simpatia che ha raggiunto tra il pubblico e con i fan, è incredibilmente sorprendente e sono profondamente umile. Sono molto orgoglioso. Non ho mai sognato che avrei mai creato un personaggio così caro, o qualsiasi altra cosa. Non sono sicuro se è caro, ma le persone sono affascinate da lui e sembrano goderne la sua esistenza. È fantastico. Comic-con molto bello. È stata un’esperienza incredibile. Probabilmente sembra una specie di fatti compiuti, ma quando ero in piedi sul palco non sapevo che la gente avrei risposto in quel modo, pensavo di poter ottenere qualcosa, ma pensavo di potrebbe ottenere qualcosa, ma non lo faccio. Bía che avrebbero iniziato a dire il mio nome prima che venissero chiesti. Era molto, molto divertente. Era più divertente di quanto dovrebbe essere permesso.

Chi era l’idea di farlo?
Hiddleston: Era una combinazione di me e Kevin Feige. Mi ha diretto e disse: “Bene, è così che dovrebbe andare”. E poi, lo costruiamo da lì.

Sei entusiasta di tornare al palco di nuovo con Shakespeare, per presentare Coriolanus in Dicembre?
Hiddleston: Fare questi film è stato ciò che mi ha fatto capire che, il prima possibile, ho dovuto trovare un momento per tornare. Il testo e la scrittura sono così ricchi, ei sentimenti sono così grandi. Tutto ciò che si sente Stava scavando nella natura umana, nella sua forma più antica ed eterna. Gli esseri umani non sono cambiati. Fondamentalmente, Shakespeare sta attingendo i più grandi moduli disponibili, come scrittore, e con il linguaggio più impressionante che è stato scritto. Come attore, Quando agiti in un film hai pochissimo tempo per creare il tuo personaggio. Abbiamo filmato ogni film in quattro settimane e mezzo, e una volta finito, non puoi farlo di nuovo. La bellezza di Shakespeare è così ricca che vai a letto dal Notte e ti svegli pensando: “Stasera, ci proverò. Ho intenzione di provare questa idea. Proverò a espandere questa metafora o indirizzare questo personaggio o agire più grande e più ampio. ” E poi, forse il giorno dopo, avrò agire più piccolo.
Hai l’opportunità di provare a testare ed espandere il modo di scrivere, e devi solo farlo più e più e più e più volte e ancora di nuovo nel teatro. E come è stato dimostrato in comico, con, c’è una chimica irripettivabile e unica tra un attore e un pubblico vivo. Quel momento in fumetti con ha così tanto a che fare con tutti coloro che erano in quella stanza mentre lo aveva con me. Molto spesso, nel teatro, il pubblico non sa che siano complici di chimica nella funzione di quella notte. La sua qualità dell’ascolto e della sua qualità dell’impegno aumenta sempre o diminuisce lo stesso che si comporta, dal momento che possiamo sentirlo. È una vera relazione. E lo adoro. Posso fare Coriolanus cento volte e non sarà mai lo stesso, poiché dipenderà da chi è nella folla quella notte. Non c’è niente come una performance dal vivo.

La corona vuota verrà trasmessa il venerdì sera a PBS, dal 20 settembre all’11 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *